Cuba

venerdì, 22 novembre 2019 - giovedì, 05 dicembre 2019
Sono poche le parole per descrivere Cuba, la più grande isola dei Caraibi: ritmo musicale, embargo, voglia di divertirsi, il tutto equilibrati ad un mix di arte, colori e un mare sorprendente. Complicità e allegria: con questi ingredienti il popolo cubano vi conquisterà!

PROGRAMMA

Venerdì 22 novembre 2019 Milano – Madrid – L’Avana

Partenza dal Ticino secondo iscrizioni, arrivo a Milano Linate e partenza con volo Iberia IB 3251 delle ore 11.50 per Madrid. Arrivo alle 14.15 e proseguimento per L’Avana con volo IB 6621 delle ore 16.20. Arrivo a L’Avana alle 20.40. Incontro con la guida per il trasferimento in hotel situato nel centro storico della città. Fondata nel 1514, l’Avana è la tipica città coloniale spagnola ricca di fascino e di contrasti; il suo centro storico rappresenta oggi il più vasto e intatto complesso coloniale dell’America Latina. Cena e pernottamento in hotel.


Sabato 23 novembre 2019 L’Avana

Dopo colazione, incontro con la guida per la giornata dedicata alla visita della città. Cominciamo con un giro in auto d’epoca per conoscere i quartieri moderni dell’Avana. Vivaci e cosmopoliti, si impongono per i larghi boulevard, per le grandi ville degli anni ’20, per i molti esempi dell’architettura tipica del periodo rivoluzionario (anni ’50). Il Bosco di Havana, luogo misterioso e magico nonché poco turistico, è una delle fermate. Caratterizzato dalle splendide piante conosciute come “manti di fata”, ancora oggi è considerato uno dei fulcri del sincretismo tra il cattolicesimo e la religione africana allo stato puro in quanto punto di offerte alle diverse divinità della tradizione popolare. La tappa successiva è L’Avana coloniale, che racchiude un insieme di baluardi, piazze, palazzi, templi religiosi, musei, leggende e tradizioni che vanno dal XVI secolo fino ai giorni nostri; è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità UNESCO nel 1982. Visita della Maqueta (Plastico Architettonico), progetto ambizioso che non riproduce freddamente il piano architettonico ma, dotata di luci e ombre, renderà al meglio l’idea del progetto sociale di restauro del Centro Storico, che viene seguito dall’Ufficio dello Storiografico della città. Il recupero strutturale e collettivo di quest’area ha la partecipazione diretta dei suoi abitanti e verrà brevemente spiegato insieme alla distribuzione delle piazze e al programma di sviluppo sostenibile, che è indissociabile dalle più recenti strategie di marketing urbano. Proseguiamo a piedi verso la Plaza de Armas, con la visita del Museo della Città, e passaggio per la palazzina dove si trovano gli studi dei più famosi pittori cubani; la Plaza de la Catedral con la sua meravigliosa costruzione barocca sede dell'Arcidiocesi di San Cristóbal de la Habana; la Plaza Vieja, dotata di una complessa architettura urbana; la Plaza de San Francisco, ricavata da un'antica insenatura ricoperta dall'acqua della baia e dedicata a San Francesco D'Assisi. Il percorso avviene intercalando la visita anche alle zone non restaurate e nel tragitto degusteremo un cocktail rinfrescante in uno dei più particolari bar coloniali. Pranzo in Paladar, locali che sono gli equivalenti per la ristorazione delle “Case Particular”. Si tratta di piccoli ristoranti privati siti nelle case cubane che oltre ad un buon servizio offrono un’ottima cucina locale. Dopo il pranzo proseguiamo con la visita del Museo del Ron, dove ci viene illustrato tutto il processo di distillazione, dal taglio della canna a le fasi della produzione di rum. Degustazione in bar coloniale. Possibilità di shopping di oggetti artigianali siti nel Centro Storico prima di rientrare in hotel. Cena e pernottamento in hotel.


Domenica 24 novembre 2019 L’Avana – Valle de Vinales – Pinar del Rio

Dopo colazione, incontro con la guida. A ovest dell’Avana si incontra la regione verdissima di Pinar del Rio, patrimonio Unesco che vanta, oltre alla migliore produzione di tabacco al mondo destinata ai famosi sigari “puros habanos”, delle incomparabili ricchezze naturali, paesaggi ora boschivi ora calcarei e un’esuberante vegetazione. Tra questi scenari la Valle de Vinales è la più interessante. Qui si elevano, tra i ciuffi di palme reali, sorprendenti massicci erosi dal vento simili a pan di zucchero (mogotes) considerati tra le più antiche formazioni rocciose di Cuba. L’escursione della giornata ci conduce in questo contesto naturale, tra distese infinite di campi di tabacco. Cocktail di benvenuto e visita al simbolico Mural della Preistoria. Esploriamo la Valle de Vinales con le sue guglie, le sue grotte, la sua caratteristica flora (è previsto anche un breve giro a cavallo). Pranzo in ristorante in corso di escursione. Sosta alla cittadina di Pinar del Rio, conosciuta per la genuinità della cucina creola e i suoi maialini arrosto, e visita alle fabbriche per la lavorazione del tabacco e del rum locale (Guayabita del Pinar). Possibilità di visita alle piantagioni che producono i marchi più conosciuti di sigari e possibile acquisto direttamente dai produttori. Rientro a L’Avana. Cena e pernottamento in hotel. 


Lunedì 25 novembre 2019 L’Avana

Dopo colazione, incontro con la guida. Partiamo per visitare la fabbrica di rum Bocoy, l’unica visitabile in città, per apprendere il suo processo produttivo e poter a fine percorso acquistare i rum dei migliori marchi. Durante il percorso facciamo una sosta per visitare la Plaza de la Revoluciòn. Proseguimento per visitare la Casa di Hemingway, Finca Vigia, sita nella zona di San Francisco di Paula. Situata a 15 km dall’Avana, è diventato il luogo di residenza dello scrittore durante i suoi lunghi pernottamenti nella capitale cubana e trasformato in museo alcuni mesi dopo la sua morte. Visitiamo la cittadina portuale di Cojimar, complesso architettonico e naturale e luogo in cui lo scrittore usciva a pesca con Gregorio Fuentes de Betancourt, il suo comandante di barca, che lo scrittore aveva conosciuto durante una forte tempesta nella zona di Miami nella quale il pescatore lo aveva aiutato e ristorato e poi, quando lo scrittore decise di passare molto del suo tempo nell'isola caraibica, ne divenne il marinaio e l'amico di tante avventure di mare e di terra. Sviluppatasi a metà del XVII secolo attorno alla fortezza del Torreòn de Cojimar, è rappresentativa del modo di vita dei pescatori. È a Cojimar che Ernest Hemingway, premio Nobel per Letteratura nel 1954, sviluppò, grazie agli insegnamenti e all’amicizia di Gregorio Fuentes, la passione per la pesca sportiva. A bordo del Pilar, il famoso peschereccio, lo scrittore americano perlustrò le baie di Cuba, fino a Key West, a caccia di marlin. Da queste avventure, e ispirandosi proprio a Don Gregorio, nacque il suo romanzo più poetico, “Il Vecchio e il mare”. Sosta presso la sua casa, passeggiata lungo il litorale di Cojimar e visita al monumento dedicato allo scrittore, un busto in bronzo inaugurato nel 1962. Arrivo a Las Terrazas de Cojimar, il ristorante dove Hemingway era solito pranzare in compagnia del suo amico e comandante. Al bar “Las Terrazas de Cojimar” si può degustare il famoso cocktail della casa, il “Don Gregorio”. Il tavolo de La Terraza dove sedeva lo scrittore è ancor oggi sempre prenotato. Pranzo in Paladar locale. Proseguiamo per visitare il Museo del Comando di Ernesto Che Guevara, leader della rivoluzione cubana, situato dalla parte opposta dalla baia, da cui si gode una splendida vista della città. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.


Martedì 26 novembre 2019 L’Avana - Cayo Levisa

Dopo colazione, incontro con la guida per la partenza verso Cayo Levisa. Arrivo in mattinata e trasferimento in battello sull’isola (circa 20 minuti). Giornata di relax nelle spiagge del Cayo conosciuto per la sua semplicità e per le acque cristalline. Pranzo in ristorante. Pomeriggio a disposizione e in serata rientro a L’Avana. Cena e pernottamento in hotel.


Mercoledì 27 novembre 2019 L’Avana – Cienfuegos

Colazione in hotel. Parte della mattinata a disposizione per attività individuali. In tarda mattinata incontro con la guida. Pranzo in Paladar locale. Trasferimento verso la cittadina di Cienfuegos, conosciuta per la sua bellezza anche come la “Perla del Sud”, con una incantevole baia e un grazioso centro storico. Questa piccola cittadina, armonizzata da una genuina e allegra anima caraibica, è anche la culla di Benny Morè, musicista cubano per eccellenza. Visita panoramica della città e sosta per conoscere la zona di Playa Larga e di Playa Giron. Cena e pernottamento in hotel.


Giovedì 28 novembre 2019 Cienfuegos

Dopo colazione, incontro con la guida e trasferimento verso la Marina di Cienfuegos per salire a bordo del catamarano. Percorso della Baia di Jagua, che dal mare offre una spettacolare vista della Fortezza omonima. Proseguimento verso la splendida zona residenziale di Punta Gorda, che si trova spostandosi verso la costa, e dove si possono vedere magnifiche ville signorili in perfetto stile art nouveau costruite nei primi del Novecento. Sosta presso il Palacio del Valle, anacronistico palazzo in stile moresco costruito nel primo decennio del XX secolo; sulla sua ampia terrazza, da cui si gode uno stupendo panorama della baia e la città, degustiamo un tipico cocktail di benvenuto alla città. Pranzo in un tipico ristorante locale. Proseguiamo verso il centro storico, con il suo nucleo urbano architettonicamente omogeneo, ricco di facciate classiche ed esili colonne che creano un'atmosfera che ricorda la Francia del XIX secolo. Visitiamo il suo variopinto e caratteristico centro storico percorrendo le sue strette stradine lastricate e viali eleganti, costeggiati da edifici coloniali in cui risaltano le tonalità del verde e del turchese. Si passa dal Teatro Tomàs Terry, l’Arco di Trionfo, l’Edificio del Governo, il Collegio di San Lorenzo e la Cattedrale e concludendo sempre nella zona residenziale di Punta Gorda (ingressi non inclusi). Rientro in hotel per la cena e il pernottamento.


Venerdì 29 novembre 2019 Cienfuegos – Trinidad

Dopo colazione, incontro con la guida e proseguimento verso la città museo di Trinidad, Patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 1988, che con le sue fastose case e palazzetti ben conservati di influenza barocca e neoclassica abbelliti da portoni in legni preziosi, balconi ornati e tegole dal peculiare colore rosso, risalta con il suo splendore originale come cittadina. Visita della città coloniale passando per la Chiesa e Piazza di Santa Anna, la Chiesa ed il Convento di San Francisco de Paula, l’Ermita de la Popa, il Cabildo de los Congos Reales de San Antonio, la Casa de Aldemán Ortiz (oggi Galleria d’ Arte), la ben conservata Plaza Mayor, la chiesa della Santissima Trinità e le ceramiche di Taller Alfarero, che è la fabbrica dove operai esperti producono le caratteristiche ceramiche trinitarie. Ingresso al Museo Romantico, il primo museo inaugurato nella città e anche uno dei palazzi più belli dell’isola. Visita al Museo Municipal che conserva importanti testimonianze della storia della città e della Valle de Los Ingenios, indissolubilmente legate all'era delle piantagioni di canna da zucchero e al colonialismo spagnolo. Situato all’interno di una sontuosa ex casa coloniale, un tempo era dimora di una delle famiglie di proprietari terrieri più potenti della zona. Durante il tragitto degustazione della tipica “Canchanchara”, bevanda tipica di Trinidad a base di limone, acquavite e miele la cui ricetta viene trasmessa di generazione in generazione ed è parte dei simboli della città. Pranzo in Paladar locale. Rientro in hotel e resto del pomeriggio a disposizione. Cena e pernottamento in hotel.


Sabato 30 novembre 2019 Cienfuegos – Parco Naturale Cienaga Zapata

Dopo colazione, incontro con la guida e trasferimento a Playa Larga, spiaggia molto popolare e frequentata dai cubani, caratterizzata da un mare più scuro degli altri visti nell’isola. Playa Giròn, situata a poche decine di km di distanza, oltre a luogo simbolo della rivoluzione cubana è contraddistinta da un mare cristallino. Entrambe sono parte del Parco Naturale Cienaga di Zapata, dove a Boca de Guamà si trova l'allevamento dei coccodrilli e l’isolotto dove sorge l’Aldea Taina, villaggio di costruzioni recenti su palafitte. Il villaggio è un luogo molto turistico e si addice di più ai bambini in quanto didattico. Vi si arriva attraversando i canali d’acqua del parco su un barcone a motore e attraverso diverse statue che rappresentano gli abitanti di un tempo che si mostrano nelle loro attività quotidiane. Nella zona di Playa Larga e Giròn la costa è sempre rocciosa ma in mare la sabbia è bianca; tra le attività possibili lo snorkeling a Punta Perdiz oppure la visita delle piccole spiagge site vicino al Museo Giròn. La Cueva de los Peces è il “cenote” di acque profonde che caratterizza la zona; sul lato mare, conosciuto con il nome di Caleta Buena, è possibile usufruire di una zona attrezzata con semplici ombrelloni e sdraio a nolo e inoltre realizzare snorkeling e immersioni. Pranzo in ristorante locale. Nel tardo pomeriggio rientro verso Cienfuegos. Cena e pernottamento in hotel.


Domenica 1° dicembre 2019 Cienfuegos – Santa Clara – Caibarién – Cayo Santa Maria

Check-out, incontro con la guida per il trasferimento privato verso la zona balneare di Cayo Santa Maria, situata nella provincia di Las Villas: è una delle perle dei Jardines del Rey, parte di un arcipelago costituito da oltre 2500 cayitos, piccoli atolli corallini di sabbia fine e bianchissima. Durante il tragitto sosta per visitare Manaca-Iznaga, zona di zuccherifici alle porte della città coloniale dove si possono acquistare le tipiche tovaglie ricamate. Proseguimento verso il capoluogo della provincia centrale di Las Villas, la città di Santa Clara, che con la sua atmosfera tipica di un grande paese rurale merita una sosta per visitare il Memorial che rende tributo al comandante Che Guevara, la Piazza Centrale Leoncio Vidal con il suo principale palazzo del Teatro de la Caridad e il Museo de la Toma del Tren Blindado, che segnò una tappa importante della Rivoluzione. Pranzo. Proseguimento verso il paesino di pescatori di Caibarièn, di fianco all’altrettanto piccola Remedios, dove si sosta per ammirare la tipica e particolare chiesa, il parco centrale e la piazza che ogni sabato si risveglia tra venditori di libri, fiori e un carretto dei gelati. Tutto qui gira calmo in attesa di dicembre, quando si celebrano le “Parrandas”, feste in cui si sfidano i rioni cittadini in danze, giochi, fuochi d’artificio e fiumi di birra e rum, richiamando viaggiatori da ogni parte del mondo. Percorriamo il Pedraplén, 48 km di strada sul mare che scorre in mezzo all'oceano e unisce la terraferma e i Cayos Santa Maria, Ensenachos e Las Brujas; facenti parte dell’arcipelago “Jardines del Rey”, che devono il loro nome a Diego Velasquez che nel 1514 decise di dedicarli al Re di Spagna. Dichiarata Riserva della Biosfera dall’UNESCO, ai Cayos il mare è tra i più cristallini di tutti i Caraibi. Sistemazione in hotel. Cena All Inclusive e pernottamento.


Da lunedì 2 a martedì 3 dicembre 2019 Cayo Santa Maria

Giornate a disposizione da dedicare al relax balneare o ad escursioni facoltative (ad esempio un’escursione in catamarano o un jeep safari) con trattamento di All Inclusive. Pasti e pernottamenti in hotel.


Mercoledì 4 dicembre 2019 Cayo Santa Maria – L’Avana – Madrid

Colazione in hotel. Mattinata a disposizione e pranzo libero. Nel primo pomeriggio in tempo utile trasferimento in aeroporto a L’Avana per la partenza del volo IB 6620 delle ore 23.55 per Madrid. Pernottamento a bordo.


Giovedì 5 dicembre 2019 Madrid – Milano – Ticino

Arrivo alle 14.15 e proseguimento per Milano con volo IB 3254 delle ore 15.55. Arrivo previsto all’aeroporto di Malpensa alle ore 18.05. Rientro in Ticino previsto in serata.


PREZZO p.p. in camera doppia Fr. 5’690.-

Supplemento camera singola Fr. 820.-


Il prezzo comprende

- la trasferta Ticino – Linate e ritorno da Malpensa con Bus Gran Turismo 4**** completamente accessoriato

- i voli internazionali Iberia in classe Economy con franchigia bagaglio di 23 kg per persona

- i pernottamenti in hotel di buona categoria

- il trattamento di pensione completa durante il tour dal 1° giorno al pranzo del 10° giorno

- il trattamento di All Inclusive durante il soggiorno al mare, dalla cena del 10° giorno alla colazione del 13° giorno

- le bevande locali durante i pranzi

- i trasferimenti in bus privato

- il biglietto del battello dall’Avana a Cayo Levisa e ritorno

- la guida locale parlante italiano durante tutto il tour

- gli ingressi ai luoghi di visita come da programma

- il visto turistico

- le mance

- l’assistenza Redline durante tutto il viaggio


Il prezzo non comprende

- le bevande a cena

- il pranzo del 22 novembre, del 4 dicembre e la cena del 5 dicembre 2019

- l’assicurazione annullamento viaggi obbligatoria

- le visite non inserite nel programma


Documenti necessari

- il passaporto biometrico valido almeno 6 mesi dalla data del rientro

- il visto (pratica effettuata da Redline sa)